Primo Piano
19/02/2014 Urbanistica e Territorio

#Dissesto Italia: alleanza per il territorio

Ance, architetti e ambientalisti uniti per rilanciare il piano nazionale di messa in sicurezza del territorio: 1.600 milioni di euro da spendere in progetti di manutenzione ambientale

Si chiama #DissestoItalia la web inchiesta presentata a Roma, il 6 febbraio, dal presidente dell’ANCE Paolo Buzzetti, in collaborazione con il Consiglio Nazionale degli architetti, del consiglio nazionale dei geologi e di Legambiente, uniti per denunciare la situazione di emergenza idrogeologica in cui versa il territorio italiano.

I dati presentati (www.dissestoitalia.it) sono inequivocabili: dal 2002 293 persone hanno perso la vita in 1.985 eventi connessi a frane ed alluvioni, in costante aumento; dal 1944 al 2012 il costo dei danni provocati da terremoti, frane ed alluvioni è stato di 242,5 miliardi di euro (oltre 3,5 miliardi di euro l’anno), mentre l’82% dei comuni italiani è in aree a rischio di frane ed alluvioni.

Il programma speciale per la tutela del territorio, lanciato nel 2009 con l’obiettivo di finanziare, con 2,1 miliardi di euro, 1.675 interventi di messa in sicurezza, è ancora in fase di progettazione, solamente il 4% degli interventi è stato realizzato, meno del 24% del fondo è stato speso: 1.6oo milioni di euro attendono dal 2009 di essere investiti.

“La manutenzione – afferma Paolo Buzzetti – è la più importante infrastruttura. I soldi ci sono, vanno spesi subito, altrimenti l’Italia crolla.”
Le azioni prioritarie, secondo l’Ance, sono:

  • Un rapido utilizzo dei 1.600 milioni di euro inutilizzati;
  • Nuove risorse, utilizzando i fondi europei e i fondi sviluppo e coesione;
  • Esclusione degli interventi di prevenzione dal Patto di stabilità;
  • Forte regia centrale del governo;
  • Tempi rapidi e certi: appalti entro 60 giorni per i progetti prioritari;
  • Gare trasparenti e veloci;
  • Ricostruzione del tessuto imprenditoriale specializzato.

Riferimenti

Interessa a:

  • Ufficio Tecnico
Design websolute web agencyWebsolute
Credits webit.it