Industria Report - Prot. 470/2021
31/08/2021 Gestione Risorse Umane

Obbligo Green Pass in mense aziendali e verifica gestori

In base all'art. 3 del DL 105/2021, l'accesso alle mense aziendali e ai locali adibiti alla somministrazione di servizi di ristorazione ai dipendenti è precluso (salve le eccezioni di legge) a chi non esibisce un green pass in corso di validità.

Premessa

Così come per il vaccino, il Legislatore ha scelto, per il momento, di non introdurre un obbligo generalizzato di possesso del green pass, ma ha individuato le attività per le quali questo è richiesto come condizione per il loro svolgimento o per la fruizione di taluni servizi. Tali attività devono, quindi, ritenersi tassativamente elencate, con esclusione di ogni interpretazione analogica o estensiva. In tale cornice, manca una previsione che condizioni l'accesso all'attività lavorativa al possesso di un valido green pass. Confindustria ha sostenuto la necessità di estendere il possesso del green pass anche al mondo del lavoro, ad integrazione e quale evoluzione doverosa del sistema dei Protocolli: questi, infatti, continuano a svolgere il proprio ruolo, ma sarebbe miope non integrarne l'efficacia, a fronte di varianti del virus maggiormente trasmissibili, con lo strumento oggi ampiamente disponibile e dalla efficacia ormai riconosciuta.

La certificazione verde

La certificazione verde è stata introdotta con il DL 52/2021 (art. 9) prima per una serie di attività funzionali agli spostamenti internazionali e poi per altre attività, previste prima nel DL 105/2021, poi nel DL 111/2021. Tra le ipotesi previste, con efficacia a decorrere dal 6 agosto 2021, il DL 105/2021 all'art. 3 dispone "l'accesso ai servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio, di cui all'articolo 4, per il consumo al tavolo, al chiuso". La richiamata disposizione normativa ha fatto sorgere, sin da subito, dubbi sulla sua applicabilità ai contesti lavorativi e, in particolare, sulla sua estensione o meno alle mense aziendali e Confindustria ha immediatamente sollecitato l'adozione di chiarimenti da parte delle Istituzioni competenti. La questione è stata sollevata anche nel corso della riunione tenutasi il 6 agosto tra i Ministri del lavoro e della salute e le parti sociali, durante il quale è stata rinnovata la richiesta di un urgente chiarimento sul tema. Al termine della riunione, il Ministro del lavoro ha riferito il parere positivo del Ministro della salute in ordine alla ricomprensione della mensa aziendale nel novero delle attività di ristorazione, legittimando così l'ulteriore richiesta di formalizzazione della dichiarazione. Il 14 agosto scorso il Governo, con una serie di FAQ, ha fornito indicazioni utili sulla interpretazione e applicazione delle disposizioni recate dal DL 105/2021.

La FAQ sulle mense aziendali

Come accennato, la formalizzazione del chiarimento interpretativo già espresso nel corso dell'incontro con le parti sociali del 6 agosto scorso, è giunta nella serata del 14 agosto 2021 attraverso una FAQ pubblicata su sito del Governo che reca la risposta al quesito se, per la consumazione al tavolo nelle mense aziendali o in tutti i locali adibiti alla somministrazione di servizi di ristorazione ai dipendenti pubblici e privati, sia necessario esibire la certificazione verde COVID-19. La risposta è, come visto, positiva, e certifica che "per la consumazione al tavolo al chiuso i lavoratori possono accedere nella mensa aziendale o nei locali adibiti alla somministrazione di servizi di ristorazione ai dipendenti, solo se muniti di certificazione verde COVID-19, analogamente a quanto avviene nei ristoranti. A tal fine, i gestori dei predetti servizi sono tenuti a verificare le certificazioni verdi COVID-19 con le modalità indicate dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 17 giugno 2021". Sul valore delle FAQ, merita ricordare che anche la recente giurisprudenza ha evidenziato che esse orientano i comportamenti degli interessati e contribuiscono senz'altro a fornire un'utile indicazione di carattere applicativo. A decorrere dal 6 agosto 2021, pertanto, in virtù di quanto previsto dal citato art. 3 del DL 105/2021, l'accesso alle mense aziendali e ai locali adibiti alla somministrazione di servizi di ristorazione ai dipendenti è precluso a chi non esibisce un green pass in corso di validità, salve le ipotesi previste per legge relative al requisito dell'età (compimento dei 12 anni) e delle condizioni sanitarie che legittimano l'esonero dalla vaccinazione.

Riferimenti

Allegati:

Interessa a:

  • Titolare o Legale Rappresentante
  • Ufficio del Personale

Per informazioni:

Petroccione Cristina
c.petroccione@confindustria.pu.it
Tel 0721 383 212

Tanoni Daniele
d.tanoni@confindustria.pu.it
Tel 0721 383 218

Design websolute web agencyWebsolute
Credits webit.it